sabato 11 ottobre 2014

The scale of the Universe: l'applet che ci fa sentire grandi e piccoli nello stesso tempo!

Rispetto ad una formica o ad una mosca ci sentiamo dei giganti, ma se contempliamo la cima di una montagna ci sembra di essere dei granelli di sabbia. Tutto questo è legato alla percezione delle nostre dimensioni relativamente ad altri oggetti che ci circondano, ma quanto sono realmente grandi questi oggetti? E quanto sono piccoli o grandi tanti oggetti che non ci capita quasi mai di vedere, perché troppo piccoli, troppo grandi oppure troppo distanti da noi, come una stella o una galassia?
Se volete cercare risposte a queste affascinanti domande, non vi resta che divertirvi con un'applet che molti conosceranno già, ma di cui esiste anche una versione tradotta in lingua italiana da poco tempo, che attraverso uno zoom graduale permette di passare da oggetti di una certa dimensione ad altri più grandi o più piccoli, con tanto di ordine di grandezza scritto accanto!
Si chiama Scale of the Universe ed è semplicissima da utilizzare, oltre che essere utilissima anche nella didattica per sviluppare il senso della misura e della stima. Basta selezionare la lingua italiana, cliccando sul primo pulsante in alto a destra, e successivamente trascinare col mouse lo scroller in basso verso destra o verso sinistra, a seconda che vogliate vedere oggetti più grandi o più piccoli rispetto a noi. E' anche possibile cliccare su ogni singolo oggetto per ottenere informazioni su di esso!
Questo semplice programmino ci permette di esplorare una grande quantità di ordini di grandezza, passando dalle più piccole particelle subatomiche, delle dimensioni di 10^-35 metri, ai più grandi corpi celesti dell'universo osservabile, di ben 10^27 metri!!
Buon divertimento!