sabato 3 maggio 2014

La pesca miracolosa e qualche curiosità sul numero 153

Nel capitolo 21 del Vangelo secondo Giovanni viene raccontato uno dei miracoli di Gesù: la pesca miracolosa.
"La pesca miracolosa"
in un dipinto di Raffaello
In particolare, la vicenda narra di come Gesù giunse in aiuto di 7 dei suoi discepoli, chiedendo loro se avessero da mangiare, ma essi durante la notte non erano riusciti a pescare nulla nel lago di Tiberiade. Gesù così esortò i discepoli a gettare la rete a destra della barca, perché lì sicuramente vi avrebbero trovato qualcosa, e così accadde.
Ecco in particolare le parole di un discepolo, Simon Pietro:
"(21:11) Simon Pietro allora salì sulla barca e tirò a terra la rete piena di 153 grossi pesci; e benché ce ne fossero tanti, la rete non si strappò."
Non è la prima volta che incontriamo questo numero; qualche annetto fa pubblicai infatti un post sui numeri narcisisti (anche detti numeri di Armstrong) e 153 è proprio uno di essi, ma le curiosità aritmetiche legate a questo numero non finiscono qui.
153 è infatti dato dalla somma dei primi 17 numeri:
1 + 2 + 4 + 5 + 6 + 7 + 8 + 9 + 10 + 11 + 12 + 13 + 14 + 15 + 16 + 17 = 153
153 è anche la somma dei fattoriali dei primi 5 numeri naturali:
1! + 2! + 3! + 4! + 5! = 1 + 2 + 6 + 24 + 120 = 153.
153 è anche un numero triangolare o esagonale, cioè rappresentabile geometricamente sotto forma di triangolo o esagono.
Infine, prendiamo un qualsiasi multiplo di 3, ad esempio 36, e sommiamo i cubi delle sue cifre; ripetiamo lo stesso procedimento con il risultato ottenuto, fino ad ottenere... ^_^

E' possibile che dietro l'episodio della pesca miracolosa si nascondesse la conoscenza di alcune proprietà aritmetiche che potevano magari far apparire 153 come un numero curioso e, in un certo senso, di grande fascino e mistero, tale da rappresentare bene l'entità di un miracolo, ma è più probabile che l'intenzionalità allusiva fosse di natura religiosa: 153 potrebbe alludere ai grani di un rosario completo di 15 misteri e 3 avemarie.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento su questo post: