mercoledì 21 dicembre 2011

Youtube Education: una nuova sezione interamente dedicata a video educativi

Youtube sta cambiando. Ormai i cambiamenti hanno sempre meno bisogno di essere cercati, perché balzano all'occhio già dall'interfaccia grafica della home page, ma non si può certo dire che tutti gli utenti che hanno veicolato la fama di questo social media, accompagnandolo dalla culla fino ad una crescita esponenziale, abbiano gradito. Youtube ogni giorno è sempre più attento a diventare un potenziale e pericoloso rivale della nostra televisione, proponendo sempre nuovi canali generati da partnerships con grandi nomi dell'industria, ma relegando sempre più in periferia i video amatoriali degli utenti, che tanto hanno contribuito proprio alla sua popolarità. Non possiamo ancora sapere come evolverà questa storia, ma una cosa è certa: alcune delle nuove idee di Youtube sono davvero belle, ed una di queste è la nuova sezione Education.
Si tratta di una sezione che raggruppa canali interamente dedicati al mondo dell'istruzione/educazione e, come si può vedere nella figura accanto, è suddivisa per categorie di livelli d'istruzione, ciascuno dei quali è a sua volta suddiviso per discipline.
Se infatti si va a cliccare su una delle categorie d'istruzione, ad esempio Istruzione Primaria e Secondaria, possiamo trovare diverse categorie di discipline o gruppi disciplinari, a ciascuno dei quali afferiscono video realizzati o da grandi nomi (National Geographic, History Channel, Google, ecc.), oppure da youtubers che hanno saputo guadagnarsi nel tempo credito ed affidabilità per l'originalità ed istruttività dei contenuti proposti.
Si tratta certamente di una grande idea non tanto per i video in sé. Chi conosce almeno un po' Youtube, sa che è sempre stato colmo di video didattici. La vera e propria differenza ora sta nell'averli raggruppati in una sezione apposita, che consenta agli utenti di visualizzare con un'interfaccia intuitiva e pratica solo video di natura didattico-educativa, senza essere distratti da video di intrattenimento. Ciò è davvero utile soprattutto in classe, per cui se si vuole cercare un video riguardante un preciso argomento non si corre il rischio di visualizzare nella colonna accanto dei video che potrebbero mostrare anteprime di contenuti discutibili o potenzialmente "pericolosi" per l'ambito formale in cui si lavora. Tutti infatti sappiamo che ogni video ha i suoi tags, ossia delle etichette o parole chiave che riassumono gli aspetti salienti del contenuto; e tutti sappiamo che molte parole possono avere più di un significato, non sempre appropriato al contesto...
La sezione Education è nata da pochi giorni e gran parte dei video è in lingua inglese, ma siamo certi che nell'arco di poche settimane potremo avere nella sezione anche i tanti altri canali educativi in italiano che in questi anni spesso abbiamo trovato. Intanto, cominciamo a godere di quelli che ci sono ;-).

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento su questo post: