domenica 13 marzo 2011

Bad Project: geniale parodia di Bad Romance sulle condizioni dei ricercatori

Ormai nel nostro Paese (faccio fatica anche ad utilizzare la P maiuscola...) parlare di ricerca è diventato un argomento all'ordine del giorno. E per fortuna, potremmo dire, visto che investiamo sempre meno in istruzione e ricerca, in particolare quella di base, e si tagliano sempre più risorse per raggranellare spiccioli per cercare vanamente di sanare un debito pubblico abnorme. 
La condizione di precarietà in cui costantemente vivono i nostri ricercatori, però, non è una prerogativa tricolore. Forse l'unica cosa che ci contraddistingue - purtroppo in negativo - è una paga troppo bassa per questi lavoratori, in molti casi addirittura assente, soprattutto nei periodi compresi tra la scadenza di un contratto e la stipula del successivo,  o la totale mancanza di un efficace sistema di riconoscimento meritocratico di atenei e studiosi virtuosi, tale da incentivare i migliori, ma ci sono fattori di stress che accomunano i ricercatori di tutto il mondo, anche quelli meglio retribuiti.
Si può fare ricerca nell'ambito di un lavoro di tesi di laurea, si può fare ricerca post-lauream presso un ente o un ateneo, con un contratto oppure con un progetto di dottorato o post-dottorato, ma in ogni caso ci si trova di fronte a progetti di ricerca che non sono mai decisi dagli studiosi stessi ma sempre imposti da qualcun altro. Potrà quindi succedere che un progetto di ricerca possa non piacere a chi deve occuparsene? Assolutamente sì! O magari piace tanto, ci si sente coinvolti, ma i risultati di ripetuti esperimenti sono fallimentari o poco interessanti, e ci si sente un po' delusi o frustrati. O, ancora peggio, i risultati sono così poco interessanti da correre il rischio di restare senza lavoro perché non si investe più nella stessa tipologia di progetto. Allora ho pensato che non si potesse non mostrare un video che ho trovato in rete qualche giorno fa! ^__^
Il team di ricercatori del laboratorio della Prof. Hui Zheng, del Baylor College of Medicine di Houston, che svolge il proprio lavoro di ricerca sul morbo di Alzheimer, ha deciso di esprimere alcuni di questi sentimenti negativi attraverso una parodia a mio avviso geniale di Bad Romance di Lady Gaga. Il video è qui sotto e ovviamente il testo è in inglese. Se avete difficoltà nella traduzione lasciate pure un commento, così vi rispondo ;-). Buona visione! ^__^