lunedì 24 gennaio 2011

Il pesce coccodrillo

Avete mai sentito parlare del pesce coccodrillo?
In realtà quando si parla di pesci coccodrillo non si fa riferimento ad un'unica specie di pesce, bensì passano sotto questo nome diverse specie, di cui le più famose sono Cymbacephalus beauforti (a sinistra), diffuso nell'Oceano Pacifico, e Papilloculiceps longiceps (in basso a destra), che vive nell'Oceano Indiano.
I pesci coccodrillo sono così chiamati per l'apparente somiglianza del capo con i coccodrilli veri, che invece appartengono alla classe dei rettili, e quando si osserva uno di essi sembra che il mondo sia costruito intorno ai loro occhi. Essi sono infatti provvisti di occhi piuttosto grandi, che possono però essere nascosti efficacemente da una membrana simile ad una palpebra, che chiudendosi nasconde il colore nero degli occhi e dà uniformità al colore del corpo, ma sono anche in grado di assumere il colore del substrato che li accoglie, rappresentando così un ammirevole esempio di mimetismo nell'ambito della classe dei pesci. 
I pesci coccodrillo vivono pertanto stando mimetizzati in agguato su fondali sabbiosi  e sono ottimi predatori; hanno una bocca affollata da piccoli denti posti in diversi punti, compreso il palato, così da garantire una salda presa sulle prede, che si trovano imprigionate in una morsa quando si trovano a passare nel suo raggio d'azione e vengono catturate da scatti fulminei dell'animale.
Di seguito potete trovare un video che mostra un pesce coccodrillo in azione. ^__^

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un commento su questo post: